Contattami all'indirizzo » matteo.mentuccia@psycoaching.eu

Convinzioni: come si creano e come cambiarle

Martedì, 26 Marzo 2019 10:14 Scritto da 
Molto spesso nella nostra testa ci sono delle convinzioni che non sappiamo perché sono lì e come abbiamo fatto a crearle.
Oggi ti propongo un articolo che tratta proprio di questo ed in particolare ti parlerò di come le convinzioni si strutturano anche se non ne siamo consapevoli.


Partiamo innanzi tutto da cos'è una convinzione.
Una convinzione è un'opinione radicata, un'idea o un principio di cui si è assolutamente certi.
Le convinzioni posso essere di due tipi:

- Limitanti: sono quelle negative, ostacolanti e che tendono a bloccarci non permettendoci di esprimere il nostro potenziale.
- Potenzianti: sono quelle che hanno un'azione contraria alle precedenti ossia sono positive, trainanti e potenziano il nostro pensiero e le nostre azioni. 

Le convinzioni, quindi, avrai già capito che influenzano gli stati d'animo, le scelte e le decisioni che prendiamo. Di conseguenza è assolutamente importante saper modificare quelle limitanti in potenzianti perché possono cambiare il modo in cui viviamo la nostra vita.
Vediamo ora come si formano in maniera molto schematica:

1) Si parte dai dati e dati fatti, ossia dalla realtà che osserviamo.
2) Si selezionano i dati e i fatti focalizzando l'attenzione su alcune informazioni.
3) Si organizzano le informazioni selezionate in modo da dare un significato personale.
4) Si creano delle ipotesi attraverso l'interpretazione del significato attribuito all'informazione.
5) Si giunge ad una conclusione, ossia ad un giudizio sull'interpretazione che crea una verità personale.
6) Si crea una convinzione, ossia un'idea personale della realtà.
7) Si agisce, ossia si concretizza il processo attraverso atteggiamenti e azioni.

Man mano che le convinzioni si radicano e si consolidano nella mente, la selezione dei dati e dei fatti si restringe e diventa sempre più focalizzata e direzionata per confermare l'interpretazione sulla realtà, fino ad arrivare al punto di selezionare solo le informazioni che tenderanno a rafforzare le nostre convinzioni pregresse escludendo le altre.
A questo punto sorge una domanda spontanea: come si ristrutturano le convinzioni?
Le convinzioni si ristrutturano attraverso 3 livelli:

Livello 1
I dati e i fatti descrivono la realtà come ognuno la può osservare.
La prima cosa da fare, quindi, è esplorare le informazioni, le decisioni prese e le azioni che hanno determinato o influito su quei dati e fatti e l'ambiente in cui essi si sono verificati.

Livello 2
I dati e i fatti hanno di per sé una valenza neutrale.
La seconda cosa da fare, quindi, è rendersi conto che l'attribuzione di significato all'informazione e la formulazione di un'ipotesi sulla base del significato attribuito, sono passaggi soggettivi che danno vita ad un'idea o un'opinione personale.

Livello 3
Le convinzioni che si consolidano nel tempo, influiscono anche nella selezione e nell'interpretazione dei nuovi dati.
Non si deve ricercare conferma delle stesse convinzioni di partenza altrimenti si genera un circolo vizioso che le rafforza sempre di più tanto da farle diventare profezie che si auto-avverano.

Mi auguro che questo articolo sia stato per te utile.
Un saluto

Dr. Matteo Mentuccia




Ultima modifica il Martedì, 02 Aprile 2019 14:07
Letto 2430 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Articoli correlati (da tag)

  • I 5 fattori che generano le convinzioni limitanti
    Oggi ti propongo un articolo che è un completamento di quello che ho scritto precedentemente sulle convinzioni. In particolare ti parlerò dei 5 fattori che sono generatori di convinzioni.
  • Come migliorare l'autostima in 10 passi
    Molto spesso avrai sentito parlare di persone che hanno problemi di bassa autostima, che non credono in sè stesse e che come conseguenza inevitabile non si avventurano mai in qualcosa che potrebbe piacergli per paura di non riuscire.
    Se anche tu hai problemi di autostima, questo è un articolo che potrebbe interessarti perché ti svelo i 10 passi per poterla migliorare.
  • Potenzialità, vocazione e senso della vita
    Tutti durante il corso della loro esistenza si sono fatti domande da un milione di dollari, quelle che si possono definire alla Marzullo. Una di queste è: qual'è il senso della vita? E più nello specifico: qual'è il senso della mia vita?
    Alcune persone, i più "illuminati", in qualche modo sono riusciti a dare una risposta a queste domande, altri, nonostante gli sforzi, no.
    Tu ci sei riuscito? Se non lo hai fatto, hai mai valutato la possibilità che per rispondere a queste domande bisogna prendere in considerazione alcuni parametri importanti?
    Bene, in questo articolo ti dirò quali.
  • Ansia e attacchi di panico: cosa rappresentano?
    Navigando sul web mi sono accorto che ci sono tantissimi articoli che parlano di ansia e attacchi di panico strutturati in elenchi di sintomi per riconoscerli. Proprio per questo motivo, ho deciso che te ne parlerò in modo differente, spiegandoti il significato di queste due problematiche ossia quello che rappresentano.

Dove mi trovi

Dr. Matteo Mentuccia
Mental Coach | Psicologo | Psicoterapeuta

Via Fontana dell'Oste, 62 - 00034 - Colleferro (RM)
Via Tocra, 7 - 00199 - Roma

349 6363834 | matteo.mentuccia@psycoaching.eu

P.IVA: 14127391002

Commenti recenti