Contattami all'indirizzo » matteo.mentuccia@psycoaching.eu

Cosa fare per smettere di soffrire quando una relazione finisce

Venerdì, 07 Dicembre 2018 10:14 Scritto da 
Molto spesso ti sarà capitato di vivere la chiusura di una relazione e di soffrire per la sua fine, indipendentemente se è stata determinata da te o dal tuo partner. A volte il dolore che si prova nel periodo successivo è talmente forte che non si vede l'ora che passi velocemente e si pagherebbe per non sentirlo.
In questo articolo ti spiego cosa fare per uscire dalla fine di una relazione nel più breve tempo possibile e limitare nel tempo la sofferenza.


La fine di una relazione non è mai facile e molto spesso è anche dolorosa. Secondo una ricerca pubblicata su The Journal of Positive Psychology, ci vogliono in media 11 settimane per sentirsi meglio dopo una rottura e ben più di 18 mesi per uscire dalla fine di un matrimonio. Questo però solo in media perché bisogna tener conto che ogni persona è diversa e di conseguenza può avere tempi diversi per elaborare, digerire il tutto e ripartire.
Ci sono però delle cose che puoi fare quando finisce una relazione per risollevarti il più velocemente possibile. Vediamo quali sono:

1. Prendere del tempo per elaborare

La fine di una storia è come un lutto, di conseguenza hai bisogno di un tempo per poter elaborare la perdita. Essa porta un dolore che sembra non si riesca a sopportare ed immaginare la vita senza la persona che non è più al tuo fianco, è un pensiero che si fa fatica ad accettare. Proprio l'accettazione è la chiave, è molto importante che tu riesca ad accettare questa realtà. Finché non ti dai il tempo per elaborare ed accettare questa mancanza, non farai passi in avanti. Molte volte siamo tentati a fare di tutto per colmare quel vuoto, per non sentire quella mancanza riempiendo la vita di attività per allontanare tutto quello che è accaduto e rimuovere tutte le emozioni negative. Questo non serve, occorre invece passare attraverso la sofferenza, pensare a ciò che è accaduto, pensare al tuo comportamento nella storia e a quello del tuo partner per capire come si è arrivati alla rottura e rielaborare il tutto. Questo significa che non bisogna evitare le emozioni negative e il dolore ma passarci dentro per poterlo accettare.

2. Riconnetterti con te stesso

Quando finisce una storia si distrugge un equilibrio di coppia e devi ricostruirne necessariamente uno personale che riguarda solo l'"Io" e non il "Noi". La fine di una storia, può essere difficile crederlo, ma è un'opportunità per rincentrarti, ricalibrarti, per capire dove stai andando e quello che vuoi nella vita, per fare il punto della situazione con te stesso. Adottare un'ottica di questo tipo significa riuscire a trovare il lato positivo dalle cose negative e questo è molto importante nelle relazioni come nella vita in generale.

3. Non avere paura di chiudere aiuto

Ci sono alcune persone che tendono a tenere dentro tutta la sofferenza e il dolore che provano in seguito alla fine di una relazione. Parlare con gli altri, sfogarsi, esplicitare alle persone che sono più vicine a te cosa senti, è un ottimo modo per elaborare più velocemente la fine della storia. Il punto di vista di una persona esterna, può inoltre farti rendere conto di cose che non vedevi prima e riflettere in modo diverso e con un contributo in più sulla fine del rapporto.

4. Utilizza il tempo

Devi accettare che il tempo ti può aiutare perché se gestito bene può diminuire il tuo dolore. Il tempo, come detto precedentemente, non è lo stesso per tutti, ci possono volere 5 mesi, 1 anno, 2 anni, non importa. Quello che è importante è che ad un certo punto ti accorgerai che parlare della persona che non c'è più o della tua relazione, non ti provocherà le emozioni negative che ora senti.

Oltre questi 4 passi, se non riuscissi ad uscire da stati d'animo negativi e a ripartire riprendendo in mano la tua vita, sappi che puoi farti sempre aiutare da un professionista che può darti una mano e accompagnarti in questo processo di elaborazione.
Ricorda: se non superi tutto quello che è successo, il dolore che hai dentro potrebbe influire sulle eventuali relazioni future o sulle tue scelte di vita  e questo non è giusto e non te lo puoi permettere.

Spero che questo articolo ti sia stato utile.
Un saluto

Dr. Matteo Mentuccia  
Ultima modifica il Sabato, 05 Gennaio 2019 15:29
Letto 1110 volte
Vota questo articolo
(0 Voti)
Devi effettuare il login per inviare commenti

Articoli correlati (da tag)

  • Corso di formazione "Le relazioni di coppia tra affetti e sessualità"
    Sabato 6 e Domenica 7 Aprile si terrà a Roma presso l'Istituto Romano di Psicoterapia Psicodinamica Integrata il corso di formazione "Le relazioni di coppia tra affetti e sessualità".
    La struttura del corso è teorico-pratica, ad una parte metodologica verrà alternata una parte esperienziale con Role Playing e discussioni su casi clinici e su temi e criticità nel lavoro con le coppie e con i disturbi della sfera sessuale.
    Avrò il piacere di partecipare al corso in qualità di formatore nella giornata di sabato 6 Aprile con un intervento che tratterà del Funzionamento mentale e dei conseguenti disturbi della relazione.
    Di seguito il programma previsto per le due giornate formative.
  • I 3 errori da non commettere con le amicizie social
    Facebook, Twitter, Instagram...Da quanto i social sono entrati nelle nostre vite è stato modificato il concetto di amicizia. Da una parte l'amicizia reale, in carne ed ossa, fatta di incontri, parole, abbracci, sguardi, dall'altra quella social fatta da foto e di parole scritte tramite una tastiera.
    A questo punto sorge una domanda: ma le amicizie social possono essere equiparate a quelle reali o addirittura sostituirle?
    In questo articolo ti svelo alcuni errori che puoi commettere sulle le amicizie social.
  • Come essere felici: le relazioni con gli altri
    Questo che ti propongo è il secondo articolo della serie di tre che riguardano la Felicità. Dopo aver trattato la Sfera del fare, oggi mi soffermerò sulle Relazioni con gli altri.


Dove mi trovi

Dr. Matteo Mentuccia
Mental Coach | Psicologo | Psicoterapeuta

Via Fontana dell'Oste, 62 - 00034 - Colleferro (RM)
Via Tocra, 7 - 00199 - Roma

349 6363834 | matteo.mentuccia@psycoaching.eu

P.IVA: 14127391002

Commenti recenti